Visita del Prefetto di Imperia a bordo della Nave Roberto Aringhieri

Ultimi articoli
Newsletter

Imperia | visita istituzionale a bordo della nave

Visita del Prefetto di Imperia
a bordo della Nave Roberto Aringhieri

Il Dott. Armando Nanei, Prefetto della Provincia di Imperia, con il Capo Compartimento Marittimo di Imperia, Capitano di Fregata C. La Bua e dal Capo del Circondario Marittimo di Sanremo Tenente di Vascello
C. D'Abronzo, ha visitato Nave Aringhieri

Redazione Online

Nave Roberto Aringhieri
Nave Roberto Aringhieri

Il Dott. Armando Nanei, Prefetto della Provincia di Imperia, accompagnato dal Capo del Compartimento Marittimo di Imperia, Capitano di Fregata Carlo La Bua e dal Capo del Circondario Marittimo di Sanremo Tenente di Vascello Carmela D'Abronzo, nella mattinata del 31 Gennaio 2022 ha svolto, a bordo di Nave Roberto ARINGHIERI, la prima visita istituzionale della storia dell’unità, varata solo lo scorso 28 ottobre presso i cantieri Intermarine di Messina e giunta, solo ieri, nel porto di Sanremo. Il Sig. Prefetto è stato accolto dal Comandante della Nave della Guardia Costiera, Tenente di Vascello Arturo Incerti. Nel corso della visita, il Comandante Incerti ha illustrato le varie attività che vengono svolte dai 10 uomini e donne di equipaggio impiegati a bordo di una delle navi del comparto SAR (Search and Rescue) più grandi al mondo, che insieme alla sua gemella, è anche la più lunga imbarcazione autoraddrizzante ed inaffondabile mai costruita in Italia, realizzata grazie al cofinanziamento con fondi europei nell'ambito del Fondo Sicurezza Interna 2014/2020. L'Unità di 34 metri di lunghezza, dedicata alla memoria del Tenente di Vascello Roberto Aringhieri (Medaglia d’Oro al Valor di Marina - che perse la vita il 28 ottobre del 1995, mentre operava quale componente di un team ispettivo incaricato di verificare il carico trasportato da un mercantile straniero), rappresenta un concentrato di tecnologia dotata di un sistema avanzato di comando e controllo in grado di assicurare maggiore autonomia, elevate capacità operative e una migliore logistica per il ricovero di eventuali naufraghi presenti a bordo. Costruita in lega di alluminio, è spinta da due motori ognuno in grado di sviluppare 1790 kW o 2490 hp alimentati a gasolio accoppiati a due idrogetti. Sono presenti a bordo anche due generatori elettrici (2 x 85 KW). La velocità massima raggiungibile è di 31 nodi, l’autonomia è di 1000 miglia a 28 nodi.

Inoltre, l'occasione è stata preziosa anche per testare per la prima volta, con un'unità maggiore del Corpo delle Capitaneria di porto - Guardia Costiera, le nuove opere infrastrutturali del porto di Cala Forte a Ventimiglia, inaugurato lo scorso 2 luglio 2021 dal principe Alberto di Monaco. Al termine della visita, il Sig. Prefetto ha manifestato il proprio apprezzamento sull’operato svolto con professionalità, passione e grande amore dall'equipaggio della CP 421 delle Capitaneria di Porto - Guardia Costiera ed ha trascritto la prima dedica sul libro d'onore dell'Unità, esprimendo il proprio onore e privilegio per aver potuto incontrare questa eccellenza italiana. Uomini e donne che quotidianamente operano per mare, per aria e per terra, fornendo un fondamentale contributo per l’ambiente, la sicurezza dei trasporti marittimi, ma soprattutto per la salvaguardia della vita umana in mare.

Lunedì 31 gennaio 2022

© Riproduzione riservata

40 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: